STRASBURGO: E' morto in ospedale Antonio Megalizzi, il giornalista trentino di 29 anni, troppo gravi le ferite riportate. ** ** SAGRON MIS: Denunciato un imprenditore del legno di un'azienda bellunese per la morte del moldavo, Vitali Mardari di 28 anni. ** ** BASELGA DI PINE': Nuova Giunta provinciale in un paese colpito dal maltempo. Fugatti annuncia la redistribuzione degli incarichi fra i dirigenti provinciali. Per trovare quello alla salute, sarà aperto un apposito bando. ** ** BASELGA DI PINE': Il sindaco un'ora a colloquio con Raffaele DeCol per organizzare il recupero del legname dopo il maltempo. Colpiti molti boschi privati, obiettivo finire prima di giugno, quando arrivano i turisti. ** ** VILLAMONTAGNA: Dopo la rissa in un bar, la Giunta provinciale decide di siglare un "patto di correttezza" con chi usufruisce di alloggi o contributi pubblici. ** ** TRENTO: Presentata la nuova edizione di Guida Casa. Dallo scorso gennaio fino ad agosto, rispetto allo stesso periodo del 2017 le vendite di case sono aumentate del 19%. ** ** TRENTO: Recuerata dai carabinieri una statua lignea del 1500 trafugata dalla chiesa di Mezzadura nel 1984. Il manufatto è stato restituito all'arcidiocesi.

Appuntamenti

FUGATTI ALL'ASSEMBLEA DELL'ISTITUTO LADINO

L'assemblea generale dell'Istituto Culturale Ladino quest'anno avrà un significato particolare perchè è annunciata la presenza del nuovo presidente della Provincia, Maurizio Fugatti. L'appuntamento è previsto per lunedì prossimo, 17 dicembre, alle 18 presso il Museo Ladin de Fascia a Sen Jan. Il governatore potrà prendere direttamente contatto con il mondo culturale ladino, in primo luogo con l’Istituto che da oltre quarant' anni opera per documentare, promuovere e valorizzare la lingua e la cultura ladina. Antone Pollam, che sta per concludere il suo mandato alla presidenza dell’Istituto, invita tutti i cittadini e le realtà culturali, scolastiche ed economiche della Val di Fassa ad essere presenti. Sarà il momento per fare un bilancio dell'attività dell'Istituto, ma soprattutto per avviare un nuovo percorso che condurrà l’Istituto verso nuove sfide e nuovi obiettivi. In apertura verrà presentato per la prima volta il video musicale realizzato dall’Istituto sul noto brano intitolato “La cianzon de Val de Fascia”, musicato da Luigi Canori per soli, coro e orchestra su testo di Francesco del Garber, che rappresenta una vera e propria “carta di identità” della comunità ladina di Fassa.

Leggi tutto...

SUCCESSO LA "FESTA DE LA JENT DE ETA' "

Grande partecipazione alla 23esima edizione della "Festa de la jent de età" dedicata a tutti i cittadini di Canazei over 65, organizzata da un gruppo di volontari di ogni età. Dopo la messa alla chiesa del Sacro Cuore e la doverosa foto ricordo il folto gruppo composto da 180 persone ha preso posto nella sala mensa. Ricco il menù preparato da cuochi professionisti e da volontari che hanno partecipato a tutte le fasi della preparazione del pranzo. Grande armonia e voglia di ritrovarsi nel gruppo che da oltre 20 anni si ritrova per la festa con immutato piacere, creando un momento di condivisione per la comunità. Ad intrattenere i partecipanti la band da Capriana "Avisio Mix". Molti gli interventi delle autorità che hanno omaggiato la festa.

Leggi tutto...

CANAZEI: MOLTO APPREZZATO L' ALBERO DI NATALE "SCHIANTO"

Non è proprio il più bell'albero dei boschi della valle ma "Schianto" è gia molto amato e apprezzato da residenti e turisti perchè porta i segni della catastrofe ambientale di fine ottobre. La sua storia è stata spiegata su Facebook e in poco tempo ha ottenuto 850mila visualizzazioni. La scelta di portare in piazza un abete martoriato dal maltempo è stata presa dalla giunta comunale che dopo il disastro con migliaia di alberi caduti sotto il forte vento e la pioggia ha deciso di mettere in piazza un pino dei tanti abbattuti per mostrare con questo gesto il rispetto che si deve portare al bosco. Schianto è stato posizionato nella piazza del paese e insieme al resto degli allestimenti farà da cornice al Natale di Canazei. La sua storia oltre che sul social network sarà tradotta e stampata anche in inglese e tedesco. L'assessore al turismo, sport e attività economiche Fulvio Pitscheider ha detto: " Schianto è una metafora della gente di Canazei, di tutti i volontari e cittadini che in quei giorni si sono dati da fare per gli altri e il paese, rialzandosi subito e rimanendo uniti".

Leggi tutto...

ULTIMI GIORNI PER COMPILARE IL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE

C'è tempo fino a domani 12 dicembre per compilare autonomamente il censimento permanente della popolazione e delle abitazioni. A ricordarlo L'ISPAT - Istituto di statistica della provincia di Trento. Per la compilazione è necessario collegarsi all’indirizzo web https://raccoltadati.istat.it/questionario e inserire le credenziali di accesso fornite alle famiglie con la lettera inviata dall’ISTAT. Le famiglie che non avranno compilato il questionario autonomamente on-line saranno contattate da un rilevatore del proprio Comune entro il 20 dicembre. Per eventuali informazioni e/o chiarimenti si invita a contattare il proprio Comune. Si ricorda che partecipare al censimento è un obbligo di legge e che sono previste sanzioni nel caso di violazione di tale obbligo. Per informazioni: http://www.statistica.provincia.tn.it/ Compilazione: https://raccoltadati.istat.it/questionario

Leggi tutto...

LE CONTIES DA NADEL, SECONDA PARTE

LE CONTIES DA NADEL, SECONDA PARTEProsegue il nostro viaggio verso il Natale attraverso i racconti in lingua ladina. Alberta Rossi legge altri due brani tratti da “Conties da Nadel", il libro pubblicato qualche anno fa dall'Istituto Culturale Ladino che raccoglie le storie di Natale ideate per un concorso.

video notizia

Leggi tutto...

PAGINE DI FASSA A TRENTO

Dopo il successo riscosso in Valle di Fassa, il primo libro di Alberta Rossi arriva a Trento in un appuntamento pensato per i bambini, ma non solo. Martedì 18 dicembre alle 17 allo Spazio Alpino della Biblioteca della Montagna della Sat, in via Manci, verrà presentato "La Valle di Fassa fra fantasia e realtà", pubblicazione illustrata con racconti che accompagnano nel magico mondo dolomitico. Oltre all'autrice, sarà presente l'illustratrice del libro Elena Corradini che terrà un laboratorio creativo. L'incontro sarà accompagnato dalla musica del gruppo 3D Family Project.

Leggi tutto...

CONTIES DA NADEL

CONTIES DA NADELLe fiabe sono uno dei principali veicoli di trasmissione e conservazione di una lingua e della cultura che l’ha prodotta perché sono frutto della comunicazione orale e perché hanno i bambini come pubblico privilegiato. Quello del Natale è il periodo ideale per i racconti. Da oggi vi proponiamo cinque documenti filmati intitolati “Conties da Nadel". Dall'omonima pubblicazione in lingua ladina dell'Istituto ladino che raccoglie le storie di Natale ideate per un concorso, Alberta Rossi legge alcuni brani da noi selezionati e introdotti in lingua italiana.

video notizia

Leggi tutto...

ANCORA BUS FRA BOLZANO E LA VAL DI FASSA

Prosegue la collaborazione fra le Province di Trento e Bolzano sui servizi interregionali di collegamento con i territori periferici. Il presidente trentino, Maurizio Fugatti, ha annunciato il rinnovo della convenzione con l'Alto Adige per tutto il 2019 del servizio bus tra Bolzano e la Valle di Fassa, attraverso la Val D'Ega ed il passo di Costalunga. Si viaggia a bordo dei mezzi Sad. "La viabilità di collegamento e i servizi di trasporto attraverso il passo di Costalunga - ha sottolineato il presidente - rappresentano una risorsa importante per la valle di Fassa, sia per i residenti che per le migliaia di turisti che nelle stagioni invernali ed estiva frequentano l’area dolomitica”. I vacanzieri, in arrivo da diverse zone d’Italia, spesso scelgono il treno come mezzo di trasporto ed hanno nella stazione di Bolzano l’approdo più comodo e veloce all’area fassana. "Vogliamo valorizzare i servizi di trasporto per la valle di Fassa - ha concluso il presidente Maurizio Fugatti - attraverso le due direttrici di Bolzano: da un lato via Cavalese e Ora, arrivando a gestire l’intera tratta da Penia a Cavalese con Trentino Trasporti; e dall’altro, via Passo di Costalunga, grazie all’intesa con la Provincia autonoma di Bolzano".

Leggi tutto...

LE NOVITA' DELLA MEDIATECA LADINA

La Mediateca Ladina, si arricchisce ogni anno di nuovi prodotti interattivi volti sia a favorire la diffusione e la valorizzazione della lingua, sia a mettere a disposizione materiali utili all'insegnamento e alla promozione della lingua. Fra le ultime novità c'è la sezione "Ones | Ladino in radio", che attualmente ospita i programmi radiofonici della rubrica "L Segnaliber", realizzati per "Radio Studio Record" in collaborazione con l'"Union di Ladins de Fascia" e dedicati ad autori e opere significative della produzione letteraria ladina passata e presente. Si tratta un modo nuovo per ascoltare pagine di letteratura interpretate da una voce narrante accompagnata da brani musicali di commento e ambientazione. Un'altra novità è l'audiolibro "L Saut de Giòchele te la libertà", un brano umoristico di Hugo de Rossi del 1922, illustrato dai disegni di Claus Soraperra. Il testo è presentato in auto-lettura con glossario che a richiesta fornisce a comparsa la spiegazione delle voci più curiose e desuete.

Leggi tutto...

I LAGHI PROTAGONISTI DEL CALENDARIO LADINO

Il nuovo anno si avvicina e anche il 2019 sarà scandito dalle pagine del Calendario Ladino che ormai da quarant'anni entra nelle case e nelle scuole della Valle di Fassa. Il filo conduttore dei dodici mesi sono i Leghes da mont - Laghi di montagna in un percorso che porta ad ammirare alcuni dei più bei laghi delle Dolomiti, grazie anche ai testi ladini di Alberta Rossi. Il calendario è stato realizzato con immagini tratte dal concorso fotografico organizzato dalla Pro Loco di Vigo di Fassa dal titolo "Acqua in montagna", scattate da fotografi locali e non. La sua realizzazione ha visto il sostegno della Famiglia Cooperativa Val di Fassa e della Famiglia Cooperativa di Campitello.

Leggi tutto...

ARRIVA SAN NICOLO'

E' festa in Val di Fassa per l'arrivo di San Nicolò. Un anticipo di Babbo Natale in un misto di leggende cristiane e pagane che si perdono nella notte dei tempi. Tanti studiosi hanno cercato di spiegare come il vescovo turco morto il 6 dicembre di un anno non precisato del IV secolo abbia intrecciato la tradizione del pacioso personaggio barbuto vestito di rosso. Non fu certo la somiglianza fisica, ma piuttosto la tradizione che ha tramandato la figura di San Nicola come un aiutante dei bambini. Il culto di San Nicola e la tradizione di fare regali ai bambini fu a lungo celebrata il 6 dicembre, come avviene tuttora in diverse zone dell’Italia del Nord e dell'arco alpino, fino in Germania. Ma la Riforma protestante abolì il culto dei santi in gran parte dell’Europa del Nord. Chi poteva però portare i doni ai bambini? Il compito fu attribuito a Gesù Bambino spostando la data al 25 dicembre, ma era un impegno gravoso per il piccino e così, a colpi di fantasia e leggende prese piede Babbo Natale soprattutto fra gli emigrati del Nord Europa in America. Fra questi c'erano anche gli olandesi rimasti affezionati a san Nicola e al suo nome "Sinterklaas". In un viaggio nel mondo e nel tempo, la tradizione di San Nicolò ha resistito nelle valli alpine. L'usanza è particolarmente sentita a Pozza di Fassa, nel comune di Sen Jan, visto che San Nicolò è il patrono del paese. Il 6 dicembre la festa inizierà alle 10.30 con la sfilata dalla chiesa dedicata al santo animata dai bambini, alle 11 è prevista la messa nella chiesa di Maria Ausiliatrice, alle 12.30 il pranzo nel tendone delle manifestazioni, alle 17 l'arrivo di San Nicolò e alle 19.30 la cena preceduta dalla presentazione dei progetti dell'associazione Bambi e dal ringraziamento ai vigili del fuoco. La sera del giorno successivo, 7 dicembre, protagonisti saranno invece i Krampus, i demoni sconfitti da San Nicolò e messi al suo seguito, che sfileranno per le vie del paese a partire dalle 20. San Nicolò si festeggia anche a Moena il 5 dicembre alle 18 e a Penia di Canazei il 6 dicembre alle 18.30. (la foto è da www.dolomiti.net)

Leggi tutto...

Sei qui: RadioeTV Home NOTIZIE LADINE

Questo sito usa cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e le funzionalità per l'utente.

Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Chiudi