Home Rubriche Notizie Mochene I KROMERI DELLA VALLE DEI MOCHENI

I KROMERI DELLA VALLE DEI MOCHENI

592

In valle dei Mocheni il commercio ambulante rappresenta fin dal 1600 una pratica maschile molto diffusa e per certi aspetti non ancora del tutto scomparsa. Il venditore ambulante krumer lasciava la valle nel mese di novembre alla volta delle cittadine del vecchio Impero Asburgico (per limitare l’area dopo il 1918 al solo Sudtirolo) dove acquistava merci – che variano a seconda dei periodi, dalle stampe su vetro agli oggetti per il confezionamento del vestiario, alle stoffe, ecc. – da rivendere nelle campagne. Durante la loro permanenza venivano ospitati presso famiglie o pensioni, facevano ritorno a casa in primavera.
Nei periodi storici più difficili la pratica fungeva da sfogo per decine di famiglie, che potevano così integrare il reddito famigliare o acquistare qualche appezzamento di terreno aggiuntivo. Notevole è stato il contributo che il krumer ha portato alla valle nel corso dei secoli anche in termini culturali e linguistici (il commercio si svolgeva soprattutto in terre di lingua tedesca) importando ad esempio le novità, il modo di vestire, le canzoni, i balli, ecc.