Home Rubriche Notizie Mochene SEGHERIA “SOG VAN RINDEL”

SEGHERIA “SOG VAN RINDEL”

316

In Valle dei Mocheni si trova la “Sog van Rindel” una segheria alla veneziana recuperata come sezione museale dell’Istituto Culturale Mocheno. Alla segheria oltre alle visite guidate si possono svolgere attività laboratoriali. I lavori di recupero sono stati finanziati dalla Regione autonoma Trentino- Alto Adige/Südtirol e dalla Provincia autonoma di Trento. L’utilizzo e la lavorazione del legname è stata da sempre un’attività fondamentale per la comunità mòchena. Il legno è presente nell’architettura locale, nei numerosi utensili, nell’utilizzo per riscaldamento, come sostegno nelle miniere e come combustibile nei forni fusori. Per una più efficace e veloce lavorazione del legname, si è affermato l’uso della segheria idraulica, capace di sfruttare l’energia dell’acqua. Sog van Rindel, collocata nei pressi del Rio Balkof, ha soddisfatto il fabbisogno di legname delle famiglie che vivevano nella zona circostante e il suo utilizzo si è protratto fino al 1970. La segheria è situata in un’area particolarmente significativa, dove è possibile esplorare le varietà arboree del bosco, in particolare larici e abeti, e, poco sopra, pascoli e baite, splendida testimonianza del rapporto fra l’uomo e il territorio. Il percorso di visita elaborato intorno alla Sog van Rindel risulta quindi essere molto interessante. Lungo la strada provinciale sinistra Fersina, tra Fierozzo/Vlarotz e Palù/Palai, in loc. Hachler seguire la segnaletica “Sog van Rindel” e proseguire sulla strada per circa 1,5 km. Un segnale di legno indica la stradina di accesso posta sulla sinistra (circa 200 m) percorribile a piedi, mentre il parcheggio è a pochi metri proseguendo sulla strada principale.