Home Rubriche Notizie Ladine LA CHIESA DI S. GIULIANA A VIGO DI FASSA

LA CHIESA DI S. GIULIANA A VIGO DI FASSA

313

Da secoli il veneratissimo santuario della chiesa di Santa Giuliana sorge sul dosso del Ciaslir poco a monte del paese di Vigo, dove sono stati rinvenuti i resti di un castelliere retico dell’Età del Ferro. La chiesetta fu costruita nella metà del XV sec. in stile gotico. All’interno del luogo di culto si trova un grande affresco che raffigura le vicende della santa patrona di Fassa, ignoto l’autore dell’opera che è stata restaurata nel 1764 da Giovanni Battista Cudauner di Campitello.
All’interno del santuario lo sguardo è subito attratto dall’imponente altare “a portelle” con il suo importante trittico scolpito da Giorgio Artz nel 1517 che presenta la statua della Madonna al centro (di cui è presente una copia poiché l’originale è stato rubato nel 1966), Santa Giuliana a sinistra e Santa Margherita a destra. Angeli musicanti, profeti, evangelisti e santi decorano il soffitto del presbiterio, al cui centro è posta una rarissima rappresentazione della Trinità con testa con tre volti. Questi affreschi, appartenenti probabilmente alla scuola di Bressanone, risalgono alla seconda metà del 1400. La chiesa di Santa Giuliana è stata consacrata dall’insigne cardinale Nicolò Cusano che fu vescovo di Bressanone oltre che filosofo di altissima fama. La consacrazione avvenne il 23 luglio 1452 come testimonia la pergamena ritrovata in un cunicolo sotto l’altare maggiore.
Di grandissimo valore anche la vicina antica cappella di San Maurizio, menzionata per la prima volta nel 1297, una piccola costruzione gotica con pianta quasi quadrata e ripido tetto a capanna. Sulla facciata principale sopra la finestra destra è visibile un affresco raffigurante San Cristoforo, risalente probabilmente al XVII sec.