Home Rubriche Notizie Ladine “NOZA DA PAUR”: LE NOZZE CONTADINE LADINE

“NOZA DA PAUR”: LE NOZZE CONTADINE LADINE

256

Una caratteristica delle valle ladine è quella di saper tenere insieme con naturalezza tradizioni contadine e modernità. Un esempio significativo di questo sono le nozze contadine. Anticamente tale avvenimento era visto come una delle migliori occasioni per richiamare caratteristiche popolari intese come segno di buon auspicio per i due giovani promessi. Ogni elemento aveva un particolare significato: dal vestito, agli accessori utilizzati e al comportamento, che faceva intuire in quale relazione gli invitati si trovassero rispetto agli sposi.
La giornata del matrimonio aveva i suoi momenti segnati con molta cura e precisione, a partire dalla mattina fino al momento in cui ci si coricava. Al giorno d’oggi molti di questi elementi si sono persi (ce ne sono pochi che preparano le frittelle tipiche il giorno in cui si rendono note le nozze, altrettanto pochi che si alzano alle sei del mattino per recitare il rosario assieme alla madre oppure che preparano la “falsa” sposa prima di affidare quella giusta al testimone). Il matrimonio è tuttavia rimasto uno dei momenti più sfarzosi: ricordiamo la stanga oppure la capra senza corna “venduta” ai fratelli celibi più vecchi degli sposi.
In ladino nozze contadine si traduce in “Noza da Paur” – paur in ladino significa contadino.