Home Rubriche Notizie Ladine ELEZIONI PROVINCIALI: CHENETTI COMUNQUE SODDISFATTO

ELEZIONI PROVINCIALI: CHENETTI COMUNQUE SODDISFATTO

235

Elezioni provinciali, il candidato di “Moviment Ladin” Ferruccio Chenetti, già consigliere comunale di Pozza dal 1985 al 2005, vicesindaco e assessore, veterinario in pensione, che ha ricoperto anche il ruolo di consigliere e vicepresidente della Federazione provinciale allevatori è comunque soddisfatto.
La lista civica da lui rappresentata non ha esaurito il suo compito con le elezioni provinciali 2018. L’esperienza, che ha unito forze e paesi diversi, continuerà il suo servizio alla comunità di Fassa.
Ora a bocce ferme, la valle si interroga sul proprio futuro. Un futuro contraddittorio che vede i ladini di Fassa potenzialmente forti con l’Associazione Fassa alla guida del Comun general e le rappresentanze a Trento e a Roma ma, nello stesso tempo, deboli perché frammentati in tre differenti gruppi politici.
L’Unione autonomista ladina (Ual) per ora sta alla finestra.
«A mio avviso – spiega il segretario politico Michele Anesi – la Ual doveva partecipare all’appuntamento elettorale. L’assenza dalla scena politica si è tradotta in un’ulteriore penalizzazione. Nel mese di novembre ci sarà l’assemblea degli iscritti che dovranno decidere sulle sorti di questo movimento che ha fatto la storia della Valle di Fassa».
Il Moviment Ladin de Fascia prende atto del risultato elettorale. Il candidato presidente Ferruccio Chenetti afferma: «Ero consapevole che la mia candidatura per guidare la Provincia di Trento aveva un valore simbolico, ma ci voleva qualcuno che ci mettesse la faccia. E non mi sono tirato indietro. Alla nostra proposta hanno aderito molti giovani che esprimono una grande voglia di partecipazione. Una energia che non va sprecata ma valorizzata».
Cristina Donei, la vincitrice morale di questa consultazione (è stata la candidata più votata in assoluto in Valle di Fassa) è dello stesso avviso. «Il movimento va avanti» – afferma. «le forze che hanno generosamente partecipato alla nostra proposta non vanno disperse. Chiedo altrettanto al consigliere Luca Guglielmi». Significativo il messaggio inviato da Cristina Donei al neo consigliere. «Ora a te il compito di riportare a unità la nostra comunità. Per raggiungere questo obiettivo sarò sempre al tuo fianco».