Home Rubriche Notizie Ladine ARRIVA SAN NICOLO’

ARRIVA SAN NICOLO’

316

E’ festa in Val di Fassa per l’arrivo di San Nicolò.
Un anticipo di Babbo Natale in un misto di leggende cristiane e pagane che si perdono nella notte dei tempi.
Tanti studiosi hanno cercato di spiegare come il vescovo turco morto il 6 dicembre di un anno non precisato del IV secolo abbia intrecciato la tradizione del pacioso personaggio barbuto vestito di rosso.
Non fu certo la somiglianza fisica, ma piuttosto la tradizione che ha tramandato la figura di San Nicola come un aiutante dei bambini.
Il culto di San Nicola e la tradizione di fare regali ai bambini fu a lungo celebrata il 6 dicembre, come avviene tuttora in diverse zone dell’Italia del Nord e dell’arco alpino, fino in Germania. Ma la Riforma protestante abolì il culto dei santi in gran parte dell’Europa del Nord. Chi poteva però portare i doni ai bambini? Il compito fu attribuito a Gesù Bambino spostando la data al 25 dicembre, ma era un impegno gravoso per il piccino e così, a colpi di fantasia e leggende prese piede Babbo Natale soprattutto fra gli emigrati del Nord Europa in America. Fra questi c’erano anche gli olandesi rimasti affezionati a san Nicola e al suo nome “Sinterklaas”.
In un viaggio nel mondo e nel tempo, la tradizione di San Nicolò ha resistito nelle valli alpine.
L’usanza è particolarmente sentita a Pozza di Fassa, nel comune di Sen Jan, visto che San Nicolò è il patrono del paese. Il 6 dicembre la festa inizierà alle 10.30 con la sfilata dalla chiesa dedicata al santo animata dai bambini, alle 11 è prevista la messa nella chiesa di Maria Ausiliatrice, alle 12.30 il pranzo nel tendone delle manifestazioni, alle 17 l’arrivo di San Nicolò e alle 19.30 la cena preceduta dalla presentazione dei progetti dell’associazione Bambi e dal ringraziamento ai vigili del fuoco.
La sera del giorno successivo, 7 dicembre, protagonisti saranno invece i Krampus, i demoni sconfitti da San Nicolò e messi al suo seguito, che sfileranno per le vie del paese a partire dalle 20.
San Nicolò si festeggia anche a Moena il 5 dicembre alle 18 e a Penia di Canazei il 6 dicembre alle 18.30.

(la foto è da www.dolomiti.net)