Home Rubriche Notizie Ladine ASSEMBLEA ANNUALE DELL’ ISTITUTO LADINO. TRA I PRESENTI FUGATTI

ASSEMBLEA ANNUALE DELL’ ISTITUTO LADINO. TRA I PRESENTI FUGATTI

267

Si è svolta ieri a Sen Jan di Fassa presso il Museo Ladino l’assemblea annuale dell’Istituto Culturale Ladino. Il presidente dell’Istituto Antonio Pollam, in scadenza di mandato dopo 10 anni di attività, ha illustrato il lavoro fatto, gli obiettivi raggiunti e le ragioni che hanno portato 40 anni fa alla ricerca e alla tutela della lingua e cultura ladina nonchè alla crescita identitaria della comunità ladina.
Maurizio Fugatti che ha preso parte all’assemblea nel suo intervento ha assicurato la volontà e l’impegno di portare avanti la valorizzazione e la salvaguardia della cultura ladina. “Vengo volentieri oggi in Val di Fassa, che è un’Autonomia nell’Autonomia” – ha detto il presidente, sottolineando che – “Lo sviluppo della coscienza identitaria di questa comunità è un valore per tutto il Trentino”. Il consigliere provinciale Luca Guglielmi, rappresentante della comunità ladina, nel suo intervento ha esortato le minoranze a farsi conoscere ancora di più e ad aprirsi il più possibile all’esterno, soprattutto coinvolgendo i giovani “Più piaceranno le minoranze, ha detto, più sarà profondo il senso di appartenenza”.
Molti i progetti per il futuro: trasformare la mostra temporanea sulla Grande Guerra in esposizione permanente, favorire ancora di più la fruizione delle proposte culturali ad ospiti e residenti, rinnovare gli spazi museali. Di grande importanza l’ esigenza di rinforzare i legami di tutta la ladinità dolomitica e uniformare la lingua scritta, mantenendo un orizzonte aperto nello studio e nella ricerca.
Il lavoro dell’istituto è infatti di respiro internazionale e offre occasioni professionalizzanti a giovani di tutta Europa, come ha ricordato il direttore Fabio Chiocchetti. In quest’ottica europea e nell’impegno di una visione cosmopolita della cultura è stata ricordata anche la morte del giovane Antonio Megalizzi, colpito nell’attentato di Strasburgo.