Home Notizie CLAMOROSE DIMISSIONI DEL COMMISSARIO DEL GOVERNO PER IL CORRIDOIO FERROVIARIO DEL BRENNERIO...

CLAMOROSE DIMISSIONI DEL COMMISSARIO DEL GOVERNO PER IL CORRIDOIO FERROVIARIO DEL BRENNERIO EZIO FACCHIN

529

Nella nota arrivata poco fa alle redazioni l’ingegnere spiega che l’assenza di interesse del Governo verso i progetti di sviluppo delle tratte di accesso è stata determinante per il suo disimpegno.

La nota dell’ormai ex commissario, diffusa oggi, è arrivata alla vigilia di Natale sul tavolo del Presidente del Consiglio Conte.

Facchin si riferisce in particolare agli interventi programmati fin dal 2003 per la realizzazione della nuova linea tra Fortezza e Ponte Gardena, in continuità con il nuovo Tunnel del Brennero e alle
circonvallazioni ferroviarie di Bolzano, Trento e Rovereto oltre ai i nuovi accessi al Nodo di
Verona, per complessivi 85 chilometri di linea a doppio binario.

Facchin era stato nominato nel 2015 su proposta dell’allora Ministro alla Infrastrutture Delrio e quindi confermato con successivi decreti. La scadenza dell’incarico era prevista
nel mese di marzo del prossimo anno.

Ultimamente Facchin aveva presentato una serie di progetti di sviluppo.

La mancanza di riscontro da parte del Ministro Toninelli, ma anche dell’area veneta, ha convinto il Commissario che i grandi progetti, ai quali si sta lavorando da oltre 20 anni, non rientrano nelle priorità del nuovo Governo.