Home Notizie UFFICI GIUDIZIARI TRENTINI, RITARDI PER L’ARMADIO ROTTO E LO SCIOPERO DEL 7...

UFFICI GIUDIZIARI TRENTINI, RITARDI PER L’ARMADIO ROTTO E LO SCIOPERO DEL 7 GIUGNO

257

Rimarrà bloccato fino a fine giugno in attesa dell’arrivo dei pezzi di ricambio dalla Germania l’armadio automatico della cancelleria del tribunale di Trento con più di 2mila fascicoli bloccati da un mese e mezzo che sta rallentando molti processi civili.

Intanto è indetto uno sciopero per l’intera giornata di venerdì 7 giugno, per tutto il personale degli uffici giudiziari trentini.

L’hanno proclamato in maniera unitaria Cgil Funzione Pubblica, FP Cisl e Uil FPL, che dopo un lungo ma vano tentativo di conciliazione – scrivono – avanti al commissario del Governo, non hanno avuto alternativa.

La vertenza riguarda questioni portate più volte all’attenzione dei vertici regionali, dopo la delega ricevuta da Roma nel 2017:

– la carenza di organico, che arriva al 37,7% a fronte di una media nazionale del 20,78

– l’intervento unilaterale sugli orari di lavoro

– l’assenza di accordi sulle progressioni economiche e i sempre più frequenti problemi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Prima dello sciopero, i sindacati organizzeranno due assemblee sui posti di lavoro di Trento e Rovereto.