Home Notizie ALTO ADIGE, ALLARME ARANCIONE

ALTO ADIGE, ALLARME ARANCIONE

805

Confermato in Alto Adige lo stato
di pre-allarme maltempo (Bravo – arancione), il terzo su una
scala di quattro, alla luce della nuova forte perturbazione che
raggiungerà questa notte la provincia con nevicate sopra i 700
metri. La decisione è stata presa dal Centro funzionale
provinciale dell’Agenzia per la protezione civile al termine di
un vertice a Bolzano.
E’ considerato elevato il rischio di valanghe, caduta di
alberi e massi, frane, smottamenti, allagamenti, black-out e
disagi alla viabilità. La situazione viene monitorata
costantemente presso il Centro situazioni situato presso la sede
del Corpo permanente dei vigili del fuoco di Bolzano.
Sono fra le 60 e le 70 le strade statali e provinciali
interrotte, tra cui quella della Val Badia. Dopo la riapertura
della linea ferroviaria del Brennero, quella della Val Pusteria
resta bloccata tra Brunico e San Candido e il problema potrebbe
protrarsi per diversi giorni, come la linea della Val Venosta da
Sluderno a Malles. Situazione sotto controllo, invece, lungo
l’autostrada del Brennero.
Le utenze senza corrente elettrica sono 11.000. Nella notte
Brunico è stata nuovamente ricollegata alla rete di
distribuzione. A Lasa, in val Venosta, l’approvvigionamento di
acqua è reso possibile solo grazie alle autobotti dei vigili del
fuoco a causa di un problema all’acquedotto. La stazione
ricetrasmittente (ripetitore) del Corno del Renon è fuori uso a
causa di un black-out al quale i tecnici stanno cercando di
porre rimedio. I vigili del fuoco volontari hanno insediato le
proprie centrali operative di comprensorio in Bassa Pusteria,
Alta Pusteria, Bolzano e Merano, e a Brunico due persone hanno
trascorso la notte ospiti della caserma dei vigili del fuoco.
Nelle località dove vi sono problemi con la connessione alla
rete mobile e telefonica, i vigili del fuoco volontari mettono a
disposizione dei cittadini le proprie infrastrutture.