Home Notizie ALTO ADIGE: FRANA CONTRO UN’ AUTO FERITO IN MODO LIEVE IL CONDUCENTE

ALTO ADIGE: FRANA CONTRO UN’ AUTO FERITO IN MODO LIEVE IL CONDUCENTE

71

Un automobilista è finito con la sua vettura contro un masso caduto sulla strada in val Venosta, riportando ferite lieve.
Il bilancio di fine giornata della protezione civile per l’emergenza maltempo in Alto Adige conta 833 interventi in un giorno, è stata riaperta l’ A22 e la statale della Pusteria, chiusa strada e ferrovia in Val Venosta, 180 squadre di vigili del fuoco operative, 51 strade chiuse in tutto l’Alto Adige. Il comandante dei Vigili del fuoco Florian Alber che ha coordinato il Centro situazioni provinciale presso l’Agenzia della protezione civile ha reso noto il bilancio delle attività svolte.
E’ stato riaperta la linea ferroviaria del Brennero tra Fortezza e il confine di Stato, dove una linea della media tensione era caduta sui binari. 300 operatori della Croce Bianca attivi su tutto il territorio, 7 geologi stanno monitorando costantemente la situazione, in maniera particolare in Val
Venosta a Naturno e Vezzano. Lo stato di protezione civile resta attivo sul livello di pre-allarme (bravo – arancione) almeno sino alle ore 12:00 di domani.
Tra i principali avvenimenti: la frana a San Paolo avvenuta alle ore 8.20, mentre alle 8.50 una valanga ha invaso il paese di Martello costringendo ad evacuare 70 persone (60 sono ospitate da amici e parenti, 10 sono assistite dalla Croce Bianca). Tra le 10:00 e le 19:00 la statale del Brennero è rimasta chiusa a Trens, dalle 11:00 in poi è stata ripetutamente chiusa la strada della Valle Aurina per diversi smottamenti e caduta di alberi.
Nel pomeriggio a Missiano e a Tiles (Bressanone) due frane hanno lambito alcune case, costringendo all’evacuazione. Alle ore 18.30, quasi in contemporanea, nella zona orientale
dell’Alto Adige è stato possibile riaprire la strada della Val Pusteria, mentre nella zona orientale è stata chiusa la strada della Val Venosta tra Castelbello e Laces. In serata erano
ancora senza energia elettrica circa 2.400 utenze, in alcune zone la mancanza di corrente ha oscurato anche la rete di telefonia mobile.