Home Notizie POZZA DI FASSA: MAXICORONA PER L’AVVENTO IN VALLE

POZZA DI FASSA: MAXICORONA PER L’AVVENTO IN VALLE

23

Si accenderà oggi la prima candela della Corona d’Avvento, segno che il magico periodo delle feste è cominciato.
La prima delle quattro candele verrà accesa in tante famiglie: il profumo di arancia, di chiodi di garofano e di cannella si mescolerà a quello della cera pian piano consumata.
Quella che verrà accesa in Piaza de Comun a Pozza avrà invece il profumo di resina e di legno, perché di rami in quella corona ce ne sono davvero tanti! Cinque metri di diametro, e ancor più metri di nostro rosso che tutto l’avvolge in un intreccio elegante e luccicante. E naturalmente le candele, sagome slanciate e contornate da luci belle da guardare quando cala la sera ed è bello fermarsi a osservare, a ascoltare, a pensare. Quella corona avrà poi il profumo più buono, quello della comunità e dalla gioia di condividere.
Lo spazio lì attorno diventerà infatti per le prossime quattro domeniche un incentivo per uscire di casa o per attardare il rientro: ogni domenica alle 17.30 è previsto un evento. Si parte oggi con la musica dei «Museganc da zacan», il the e il vin brulè.
La domenica successiva, che rappresenta per Pozza anche un po’ la chiusura del periodo del suo santo Patrono San Nicolò, sarà curata dei malefici e brutti accompagnatori del Santo amico dei bambini, i Krampus, con ancora musica e festa.
Poi, con l’avvicinarsi del 25 dicembre, tutti più buoni coi canti e poesie a cura di quindici ragazzi del paese (il 15 dicembre) fino ad arrivare al 22 con le note dei zampognari ad annunciare che Natale è ormai alle porte. Un comitato manifestazioni giovane e dinamico, presente e disponibile quello di Pozza, che specialmente negli ultimi tempi propone, tanto per l’estate che per l’inverno, iniziative nuove, originali e curiose, pensate non solo per i turisti ma che per la comunità.
«Ritrovarsi in piazza domenica, prima dell’avvio della stagione, potrà essere anche l’occasione per augurarci reciprocamente una stagione invernale all’insegna del successo e della soddisfazione», dice la presidente Mara Dorich.