Home Notizie MATTARELLA: “IL MESSAGGIO DI CHIARA LUBICH NON SI ESAURISCE NELL’AMBITO DELLA CHIESA”

MATTARELLA: “IL MESSAGGIO DI CHIARA LUBICH NON SI ESAURISCE NELL’AMBITO DELLA CHIESA”

97

Il concetto di unità rappresentato dalla vita e dagli insegnamenti della fondatrice del Movimento
dei focolari “non si esaurisce nell’ambito della Chiesa”.
Queste le paroel del presidente della Repubblica Sergio Mattarella in
occasione della cerimonia dei cento anni dalla nascita di Chiara
Lubich.
L’unità, ha detto Mattarella “si traduce in fraternità verso tutti gli altri, a cominciare da chi ci sta più vicino, cosa che talvolta è la più difficile.
E senza pregiudizi né barriere perché la fraternità è valore universale che non ammette confini
o distinzioni. Chiara Lubich considerava fraternità come una
categoria politica”.
Il presidente ha citato le parole pronunciate da Chiara Lubich in occasione di un incontro a Stoccarda, nel 2004: “Espressione della fraternità in politica è amare la patria,
quella altrui come la propria. la più dignità per l’umanità
sarebbe infatti quella di sentirsi un solo popolo, arricchito
dalla diversità di ciascuno e per questo custode, nell’unità,
delle differenti identità”.