Home Notizie UCCISE LA MOGLIE CON 43 COLTELLATE, CONDANNA PESANTE PER JOHANNES BEUTEL

UCCISE LA MOGLIE CON 43 COLTELLATE, CONDANNA PESANTE PER JOHANNES BEUTEL

41

30 anni di reclusione nonostante la scelta del rito abbreviato.
Questa la pena inflitta a Johannes Beutel, il 39enne che il 24 settembre del 2018 uccise con 43 coltellate la moglie Alexandra Riffeser nella casa della coppia a Quarazze, vicino Merano.
Reo confesso, l’uomo, di origine austriaca, venne arrestato subito dopo aver ucciso la madre delle sue due figlie che al tempo avevano 6 e 9 anni, e che al momento dell’uxoricidio si trovavano con la nonna in un’altra ala del maso di famiglia.
Un femminicidio innescato dalla gelosia dell’uomo, che era tornato nel maso di famiglia dopo un periodo di lavoro in Austria. La coppia stava attraversando una crisi coniugale.
La Procura aveva chiesto 30 anni di reclusione, richiesta confermata dalla sentenza emessa nel pomeriggio in tribunale a Bolzano, dove il giudice ha ritenuto le aggravanti come la crudeltà prevalenti sulle attenuanti come l’ammissione di colpa, infliggendo una pena pesante all’uomo.