Home Notizie TRENTINO, BONUS PRIMA LINEA SANITARI CON LA BUSTA PAGA DI GIUGNO, IN...

TRENTINO, BONUS PRIMA LINEA SANITARI CON LA BUSTA PAGA DI GIUGNO, IN ARRIVO DA 700 A 1.500 EURO

258

La giunta provinciale ha deliberato nel pomeriggio il riconoscimento del premio per il personale sanitario travolto dalla tempesta Covid. Stanziati in questa rima fase 10 milioni di euro per chi ha lavorato in prima linea, mentre altri 4 o 5 – ha assicurato il presidente Fugatti – arriveranno in un secondo momento per chi, pur al lavoro nell’emergenza, non si è trovato a contatto diretto coi pazienti Covid. Fugatti ha specificato che non si tratta dei fondi che erano già previsti per il rinnovo del contratto del settore – per il quale si aprirà giovedì un tavolo di lavoro coi sindacati, ha annunciato – ma di fondi extra. Il premio sarà erogato con la busta paga di giugno, sulla base delle ore di lavoro prestate. Gli infermieri ad esempio – ha specificato il presidente – riceveranno 750 euro se hanno lavorato 150 ore, 1000 euro fino a 250 ore, 1500 per chi ha lavorato 300 ore o più tra il 15 marzo e il 30 aprile. “Non mi sembrano cifre umilianti” – ha aggiunto Fugatti riferendosi alle pesanti critiche arrivate dai sindacati. Il bonus riguarderà in questa prima fase 2742 dipendenti dell’apss e circa 2mila persone impiegate nelle RSA. Non solo medici e infermieri – ha chiarito l’ass Stefania Segnana – ma anche autisti soccorritori, personale dei reparti di degenza covid, personale di Trentino eE e diagnostica.