Home Rubriche Notizie Mochene ALLA SCOPERTA DEL FERSINA

ALLA SCOPERTA DEL FERSINA

97

Il Fersina raccontato attraverso le fotografie, dal Lagorai a Trento, ma anche viceversa per un viaggio controcorrente.
Il progetto sta muovendo i primi passi.
A lanciarlo sono stati Stefano Moltrer , sindaco di Palù del Fersina, comune sul cui territorio nasce il torrente, Mattia Dori , fotografo naturalista, e Karol Tabarelli de Fatis , tecnico scientifico del Muse.
L’obiettivo, è proprio il caso di dirlo in tema di macchine fotografiche, è quello di documentare i 35 chilometri del torrente con immagini, ma anche informazioni che vanno dalla scienza alla storia.
Un occhio di riguardo sarà per la Valle dei Mocheni: il corso d’acqua che ha origine al Lago di Erdemolo ha attraversato la storia del territorio abitato dalla minoranza linguistica germanofona ed è stato un elemento prezioso per il territorio e le attività della popolazione.
Un rapporto che si è spezzato con l’avvicinarsi al capoluogo: un primo passo è stato fatto con il recupero dell’Orrido di Ponte Alto e i progetti di riqualificazione della forra.
Scopo del lavoro, che prima di essere trasferito su carta durerà almeno un anno, è anche quello di avvicinare gli abitanti del capoluogo al Fersina e alla sua storia lunga molto più dei 35 chilometri del suo corso.