Home Notizie “TRAIN SURFING” A BOLZANO: DENUNCIATI MINORENNI ALTOATESINI

“TRAIN SURFING” A BOLZANO: DENUNCIATI MINORENNI ALTOATESINI

92

Sono stati denunciati per interruzione di pubblico servizio, danneggiamento e imbrattamento.
Protagonisti dei minorenni 17enni, residenti in provincia di Bolzano.

A fine gennaio di quest’anno, alla fermata di una stazione della provincia altoatesina, sono saliti posizionandosi esternamente sul gancio posteriore di un treno passeggeri in movimento per fare “train surfing”, filmandosi con “action cam” e droni.

I giovani si erano dileguati nelle campagne circostanti dopo che il capotreno aveva azionato il freno di emergenza, essendosi accorto di quanto stava accadendo.

La Polizia Ferroviaria di Bolzano aveva immediatamente avviato le indagini, con la collaborazione della Polizia Postale e delle Comunicazioni, utilizzando le tracce telematiche delle loro scorribande postate sul loro account Instagram. Nei giorni scorsi, gli agenti hanno eseguito le perquisizioni presso le abitazioni dei ragazzi, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, davanti allo stupore ed all’incredulità dei genitori, ignari di quanto accaduto.