Home Notizie SCENDE L’INDICE RT, IL TRENTINO RESTA ZONA GIALLA. TEST A TAPPETO IN...

SCENDE L’INDICE RT, IL TRENTINO RESTA ZONA GIALLA. TEST A TAPPETO IN VAL DI FIEMME

63

Il Trentino per ora rimane zona gialla, grazie alla discesa dell’indice di contagio Rt calato dall’1,3 all’1,03%, anche se viene tenuta sotto stretta osservazione la disponibilità di posti letto dei normali reparti ospedalieri – pieni al 65% – mentre le rianimazioni i posti occupati sono il 39%. Nel complesso il sistema trentino soffre ma tiene, il presidente Fugatti è pronto ad attuare ulteriori misure restrittive. Difficoltà restano nella rapidità del contact tracing, che dati i numeri alti rischia di arrivare ai tamponi quando ormai i soggetti hanno superato il virus, un problema per il quale oggi il presidente Fugatti si è scusato. Il governatore alza inoltre l’attenzione perché non ci si rilassi: “questo è il momento per essere ancora più intransigenti nel rispetto delle regole. Non è un liberi tutti, perché in questa situazione le cose possono cambiare velocemente. Sappiamo che ci sono trentini che con tampone negativo senza aspettare il 10° giorno per uscire di casa, perché si può essere ancora contagiosi.” “Non sarà un Natale normale” – ha aggiunto – “ma cerchiamo di tenere duro ancora un po’ rispettando le regole, in modo che si possano vivere festività più serene, evitando il rischio di passare a zona arancione o rossa ed essere costretti a imporre ulteriori regole.”.
Intanto alla RSA di Grigno si è registrato un aumento dei contagi, ad oggi positivi risultano 22 ospiti, mentre alcuni Comuni della Val di Fiemme hanno annunciato dei test a tappeto: “nessun pregiudizio” – ha commentato Fugatti – “ma dev’essere qualcosa di scientificamente sostenibile certificato dal Ministero della Salute”.