Home Notizie CONIUGI SCOMPARSI: BUCO DI 40 MINUTI NEL CELLULARE DEL FIGLIO BENNO

CONIUGI SCOMPARSI: BUCO DI 40 MINUTI NEL CELLULARE DEL FIGLIO BENNO

114

Continuano le indagini sul presunto omicidio dei coniugi Laura Perselli e Peter Neumair, scomparsi dal 4 gennaio.
Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire gli spostamenti del figlio Benno tra le 21.20 e le 21.57 di quella sera.
Il passaggio della sua volvo è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza sul Ponte Roma a Bolzano poco dopo le 21, alle 22 transitava invece nella galleria di Laives.
Un tragitto percorribile in un batter d’occhio senza traffico; in quel lasso di tempo si sono spenti definitivamente i cellulari dei genitori e per temporaneamente anche quello del trentenne, che sostiene di essersi preso mezz’ora di relax al laghetto dell’associazione pescatori oltrisarco
per ascoltare musica e rilassarsi prima di raggiungere la ragazza con cui ha passato la notte.
Secondo la procura, che lo ha iscritto nel registro degli indagati per omicidio e occultamento di cadaveri, ha invece guidato fino a Vadena, lungo una strada chiusa, fino alla discarica Ischia Frizzi, dove avrebbe gettato i corpi dei genitori da un ponte nel fiume Adige.
Non si tratta del ponte inizialmente ipotizzato; rispetto a quello precedentemente preso in considerazione, quest’ultimo è un ponte attorno al quale non c’è alcuna abitazione e quindi sarebbe molto più difficile trovare testimoni.