Home Notizie ERRORE NELLA SOMMINISTRAZIONE DEL VACCINO, SOLUZIONE FISIOLOGICA INIETTATA AL POSTO DEL VACCINO

ERRORE NELLA SOMMINISTRAZIONE DEL VACCINO, SOLUZIONE FISIOLOGICA INIETTATA AL POSTO DEL VACCINO

84

Errore nella somministrazione del vaccino anticovid in Trentino.
A 12 sanitari è stata iniettata solo della soluzione fisiologica.
Fortunatamente l’Azienda sanitaria si è accorta dell’errore che ha riguardato presumibilmente 12 persone su un totale di 47 chiamate a sottoporsi al vaccino.
L’Azienda sanitaria precisa che il caso è stato prontamente individuato grazie al protocollo e alle checklist utilizzate che prevedono, tra l’altro, una comparazione tra dosi preparate e somministrate e flaconi residui ancora integri.
Si è provveduto immediatamente ad informare gli operatori interessati predisponendo un controllo anticorpale con test sierologico in ventesima giornata prima della somministrazione della seconda dose.
La stessa Azienda precisa che lo sbaglio è avvenuto a fronte di oltre 12.000 vaccinazioni già somministrate.
La percentuale di errore è inferiore all’1 per 1000 e non c’è nessun problema sanitario.

La somministrazione di soluzione fisiologica, viene ulteriormente precisato, non comporta nessun rischio per la salute dei soggetti coinvolti, trattandosi di acqua distillata e sale.
Un errore sembra scaturito al momento della somministrazione: normalmente il vaccino viene diluito con della fisiologica.
In pratica non ci si è accorti che nella fialetta il vaccino era terminato.
A restare a quel punto solo la soluzione fisiologica che poi è stata iniettata.