Home Notizie L’ALTO ADIGE E’ ARANCIONE, RT PIU’ BASSO D’ITALIA

L’ALTO ADIGE E’ ARANCIONE, RT PIU’ BASSO D’ITALIA

296

L’Alto Adige, a differenza del Trentino che da lunedì diventa zona rossa, è stato classificato come zona arancione: l’incidenza di casi su 100mila abitanti è superiore, seppur di poco, a 250, numero che fa scattare la zona rossa, ma il basso indice rt, a 0,61, il più basso d’Italia, ha indotto il ministro Speranza a inserire la provincia di Bolzano nella fascia arancione.

Per oggi è attesa una nuova ordinanza del presidente Kompatscher, valida dal 15 marzo al 6 aprile, che dovrebbe allargare le maglie delle restrizioni: negozi aperti, nessun divieto di circolazione all’interno dei comuni, scuole in presenza anche per gli studenti delle medie.

Ma l’attenzione rimane comunque alta: l’Azienda Sanitaria ha comunicato di aver rilevato sul territorio provinciale altri 10 casi di variante sudaficana, in gran parte nei comuni già coinvolti: si tratta di Merano, Lana, Moso in Passiria, Tirolo, Glorenza e Sluderno.