Home Notizie VACCINI: NUOVE SCORTE PER OVER 70, FUGATTI: “SI’ ALL’OBBLIGO PER SANITARI”

VACCINI: NUOVE SCORTE PER OVER 70, FUGATTI: “SI’ ALL’OBBLIGO PER SANITARI”

297

Continua la campagna vaccinale in Trentino con circa 10mila persone vaccinate a settimana. La capacità somministrativa in provincia di Trento – ha detto il presidente Fugatti nella conferenza stampa della task force anti covid – è in grado di arrivare a circa 4mila persone vaccinate al giorno.
Dopo Pasqua le dosi potrebbero raddoppiare arrivando a 20mila dosi a settimana. Si prevede quindi di aprire le prenotazioni sul sito del CUP anche agli over 70 in un massimo di 10 giorni. In trentino sono 45 i punti di somministrazione, ai quali si aggiungono 25 punti in RSA e il supporto della medicina di famiglia. Il dottor Ferro ha comunicato l’arrivo in trentino di 80mila dosi straordinarie. Dal 25 aprile, inoltre, sarà disponibile anche il vaccino Johnson&Johnson che sarà prevalentemente somministrato dalla medicina di famiglia in quanto piu flessibile. La campagna di vaccinazioni per il personale sanitario attualmente vede l’83% di soggetti vaccinati nella classe medica, il 70% sul comparto infermieristico e il 60% nel personale OSS. Con un dato complessivo aziendale che supera il 75%. Ferro ha parlato di dovere etico e morale di vaccinarsi per i sanitari, confermando la prosecuzione di una spinta informativa sul personale con la collaborazione dei sindacati e sedute vaccinali sempre aperte finchè tutti non saranno vaccinati. Sull’eventuale obbligo di vaccinazione, Fugatti ha dichiarato: “non è mai bello intervenire così, ma in questa fase le persone non possono rischiare di essere contagiate perchè qualche operatore liberamente ha deciso di vaccinarsi, in questo momento straordinario crediamo servano anche regole straordinarie come quella di obbligare alla vaccinazione”.