Home Notizie CASO ASTRAZENECA: SI RISCHIA IL CAOS VACCINI

CASO ASTRAZENECA: SI RISCHIA IL CAOS VACCINI

62

Il caso AstraZeneca rischia di creare il caos nel piano vaccinale europeo. Ieri l’Agenzia Europea del Farmaco ha confermato il legame fra il vaccino anglo svedese e alcuni casi di trombosi, ma ha sottolineato che i benefici sono maggiori dei rischi lasciando di fatto mano libera agli Stati.
A tarda sera il Ministero della Salute italiano ha raccomandato l’utilizzo per le persone sopra i 60 anni eccetto che per le seconde dosi, ma le Regioni hanno chiesto chiarezza su procedure e distribuzione dei vaccini.
Intanto in Provincia di Trento, la scarsità di dosi di Astrazeneca, ha indotto l’Azienda Sanitaria a prevedere l’utilizzo di AstraZeneca per le vaccinazioni presso i medici di base e quello di Pfizer per chi prenota online quindi soprattutto per gli anziani e chi non ha medici disponibili per la somministrazione dei vaccini.
Questo ha provocato le proteste dei medici di base a loro volta finiti nel mirino dei farmacisti perchè il presidente dell’Ordine Ioppi ha detto che questi ultimi dovrebbero essere seguiti da un medico durante le vaccinazioni: la somministrazione nelle farmacie dovrebbe iniziare a maggio.