Home Notizie FUGATTI: “L’ASSEGNAZIONE DELLA SCORTA NON E’ UNA MIA PERSONALE RICHIESTA”

FUGATTI: “L’ASSEGNAZIONE DELLA SCORTA NON E’ UNA MIA PERSONALE RICHIESTA”

363

Da oggi il presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti è sotto scorta.
Una decisione comunicata dal Commissario del Governo Lombardi dati i potenziali rischi di esposizione di Fugatti in relazione all’escalation di insulti, minacce e attacchi in particolare sulla gestione dei grandi carnivori in Trentino ritenuti preoccupanti per la sicurezza del presidente.

“La decisione di assegnarmi la scorta è derivata da una scelta dell’autorità competente e non è frutto di una mia personale richiesta” ha fatto sapere Fugatti.
“Per quanto riguarda le minacce, continuerò a prendere le decisioni e le scelte che mi competono senza farmi condizionare e sempre e solo nell’interesse della comunità trentina”.

Immediate le reazioni a questa notizia.
Solidarietà viene espressa a Maurizio Fugatti dal presidente del Consiglio provinciale di Trento Walter Kaswalder:
“il suo impegno quotidiano per governare un problema complesso e per il quale nessuno dispone di ricette facili, purtroppo fa quotidianamente i conti con i facinorosi e con frange di sedicente animalismo privo di ogni ragionevolezza” scrive Kaswalder.

“E’ intollerabile che la differenza di idee e di valutazioni sulle scelte da operare per l’amministrazione di un territorio sconfini nella violenza anche solo minacciata. Il Presidente della Provincia e vicepresidente della Regione Fugatti ha tutta la nostra testimonianza di affetto e sostegno” – così Alessandro Urzì, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia.