Home Notizie L’UNIVERSITA’ DI TRENTO PRIMA TRA GLI ATENEI DI MEDIE DIMENSIONI

L’UNIVERSITA’ DI TRENTO PRIMA TRA GLI ATENEI DI MEDIE DIMENSIONI

119

Anche quest’anno l’Università di Trento è prima nella classifica dei medi atenei statali (da 10.000 a 20.000 iscritti), con un punteggio pari a 97,3. L’incremento di 16 punti dell’indicatore internazionalizzazione garantisce all’ateneo il mantenimento della posizione di vertice. E’ quanto emerge dalla classifica del Censis sulle Università italiane.

L’Università di Siena scala una posizione e si colloca al secondo posto, scavalcando l’Università di Sassari, che retrocede in terza, a pari merito con l’Università di Udine.
Non c’è stata la temuta contrazione delle iscrizioni a causa della pandemia nell’anno accademico 2020-2021. Al contrario, la crescita del 4,4% degli immatricolati consolida l’andamento positivo che si ripete ormai da sette anni.
La scelta universitaria è sempre più femminile. Nel 2020, a fronte di un tasso di immatricolazione maschile pari a 48,5%, quello femminile è stato del 65,7%. Le ragazze scelgono in prevalenza l’area disciplinare Artistica-Letteraria-Insegnamento.

Tra i mega atenei statali (quelli con oltre 40.000 iscritti) nelle prime due posizioni si mantengono stabili l’Università di Bologna e l’Università di Padova.
Tra i grandi atenei, infine, l’Università di Perugia mantiene la posizione di vertice.