Home Notizie SINNER VINCE L’ATP 500 DI WASHINGTON DOPO LE CRITICHE DI PANATTA

SINNER VINCE L’ATP 500 DI WASHINGTON DOPO LE CRITICHE DI PANATTA

167

Terminate le Olimpiadi di Tokio con 40 medaglie per l’Italia, ieri è stato tempo di bilanci. A tracciare quello di un tennis sotto alle aspettative è stato Adriano Panatta, che ha manifestato delusione per la sfortunata bandiera bianca alzata da Matteo Berrettini per un infortunio muscolare alla vigilia, e – da 3 volte capitano azzurro ai Giochi – ha criticato la scelta di Sinner di non andare alle Olimpiadi per “lavorare sulla propria crescita”.
La risposta – indiretta – dell’altoatesino è arrivata da Washington, dove nel match giocato ieri sera alle 23 ora italiana, Sinner ha battuto in finale il 26enne statunitense Mackenzie McDonald (n.107) per 7-5 4-6 7-5, vincendo il Citi Open, torneo Atp 500 con montepremi da 1.895.290 dollari giocato su cemento. Il 19enne altoatesino è passato così dal n.24 del ranking mondiale al numero 15, vincendo il terzo titolo in carriera, diventando il più giovane vincitore di un ‘ATP 500’, e anche il primo azzurro a vincere a Washington. (Ph. ATP tennis TV)