Home Notizie DROSOPHILA SUZUKI: ARRIVA L’OK DEL MINISTERO ALL’IMMISSIONE DELL’INSETTO ANTAGONISTA

DROSOPHILA SUZUKI: ARRIVA L’OK DEL MINISTERO ALL’IMMISSIONE DELL’INSETTO ANTAGONISTA

73

In Trentino continua la lotta biologica alla Drosophila Suzuki. E’ arrivato il via libera al rilascio dell’insetto antagonista (Ganaspis brasiliensis), una piccola vespina innocua per l’uomo, che contrasta la presenza del moscerino asiatico che crea tanti danni alle coltivazioni di piccoli frutti.
La notizia dell’autorizzazione ministeriale a questa transizione ecologica è stata accolta con grande soddisfazione dalla Fondazione Mach che da mesi sta sperimentando nelle celle di quarantena l’insetto originario dell’Estremo Oriente e importato dalla Svizzera. Oltre al Trentino e all’Alto Adige altre regioni hanno ottenuto l’autorizzazione al rilascio del microimenottero: Veneto, Val d’Aosta, Piemonte, Emilia Romagna, Campania, Sicilia e Puglia.
Un lungo e articolato iter prima del via libera ufficiale ai rilasci volto a valutare l’analisi dei rischi diretti e indiretti legati all’immissione dell’ACB (agente di controllo biologico) sulla biodiversità.
In provincia sono dodici i siti individuati per i rilasci di quest’anno: Valsugana, Val d’Adige, Vallagarina, Valle dei Mocheni e Altopiano di Pinè.
Prima e dopo l’immissione dell’insetto nell’ambiente è previsto un programma di monitoraggio pluriennale di cui verrà informato il ministero.