Home Notizie GINECOLOGA SCOMPARSA: DALLA RELAZIONE DEGLI ISPETTORI EMERGE IL CLIMA INTIMIDARIO INTERNO AL...

GINECOLOGA SCOMPARSA: DALLA RELAZIONE DEGLI ISPETTORI EMERGE IL CLIMA INTIMIDARIO INTERNO AL REPARTO

98

Il caso dell’ex primario del reparto di ginecologia e ostetricia del Santa Chiara Saverio Tateo torna in primo piano sulla cronaca nazionale.
Sulla prima pagina del Corriere della Sera viene riportato il contenuto della relazione degli ispettori del Ministero in cui si parla di vessazioni e mortificazioni contro i colleghi che avrebbero lanciato un grido d’aiuto, mentre il professionista risulta apprezzato dalle pazienti.
Conclusioni che portano i funzionari a suggerire «il trasferimento o la sospensione» del professionista.
Il caso è esploso con la scomparsa della dottoressa Sara Pedri.
I risultati della commissione ministeriale sono ricalcano quelli riportati nella relazione consegnata dai Nas alla Procura di Trento e con quelli della commissione disciplinare dell’Azienda sanitaria, che ne ha chiesto il licenziamento.