Home Notizie NODO TAMPONI: L’ AZIENDA SANITARIA RESTA IMPEGNATA SULLA CAMPAGNA VACCINALE

NODO TAMPONI: L’ AZIENDA SANITARIA RESTA IMPEGNATA SULLA CAMPAGNA VACCINALE

55

“L’Azienda Sanitaria trentina resterà impegnata sul fronte dei vaccini e non investirà di più sui tamponi che potranno essere fatti in laboratori privati e nelle farmacie”.
E’ chiara la linea della Provincia dopochè i farmacisti hanno lanciato l’allarme in vista del 15 ottobre, quando l’obbligo di green pass sarà esteso a tutti i lavoratori.
Quelli non vaccinati che vogliono comunque mantenere lo stipendio, per poter accedere ai luoghi di lavoro dovranno effettuare il tampone ogni 48 nel caso di test rapidi o 72 ore nel caso di test molecolari.
Attualmente la maggiorparte dei tamponi viene fatta dalle farmacie che sono già sotto pressione dopo l’introduzione dell’obbligo per il personale scolastico.
Secondo le stime attualmente sono circa 60mila i lavoratori trentini ancora non vaccinati.
L’Azienda Sanitaria darà un supporto nell’organizzazione, ma le proprie strutture resteranno impegnate nelle vaccinazioni.
Protestano i sindacati che invitano a rispettare la legge che prevede comunque l’alternativa dei tamponi, un’alternativa, dicono, che deve essere valida e garantita.