Home Notizie 130 OPERATORI SANITARI RISCHIANO IL POSTO DI LAVORO

130 OPERATORI SANITARI RISCHIANO IL POSTO DI LAVORO

56

Sanità. A dicembre 130 dipendenti rischiano di restare senza lavoro.

A fine novembre scade il contratto tra l’azienza sanitaria trentina e Orienta Agenzia per il Lavoro,
che ha fornito fino ad oggi professionisti sanitari, amministrativi, magazzinieri.

Si tratta di medici, infermieri, oss, figure amministrative e tecniche, autisti, che hanno prestato il loro servizio negli ambulatori, nelle corsie ospedaliere, negli uffici e nei magazzini di Apss.

I sindacati del comparto sanitario di Cgil, Cisl e Uil chiedono con urgenza un incontro con l’Azienda e l’Assessorato. Altrimenti – avvertono – sarà organizzata una mobilitazione.