Home Rubriche Notizie Cimbre MINORANZE LINGUISTICHE, UN PROGETTO INTERNAZIONALE PER DARE VOCE AI RAGAZZI

MINORANZE LINGUISTICHE, UN PROGETTO INTERNAZIONALE PER DARE VOCE AI RAGAZZI

150

Si è svolta a Trento la conferenza conclusiva del progetto Ecca-European Charter Classroom Activities, l’iniziativa pilota, con capofila il Comun General de Fascia, avviata per sviluppare materiali didattici rivolti alla promozione delle lingue regionali e minoritarie.
Fra le proposte illustrate durante l’incontro quella di creare sempre più materiali sui diritti linguistici delle minoranze e ampliando la rete di studenti, scuole e università coinvolte. Il confronto si è dunque incentrato sul ruolo della formazione, fondamentale – è stato detto – per trasmettere il patrimonio linguistico e culturale alle nuove generazioni. A ribadirlo anche il dirigente del Dipartimento istruzione della Provincia di Trento, Roberto Ceccato, intervenuto per portare il messaggio dell’assessore provinciale a istruzione e giovani, Mirko Bisesti.
“L’autonomia stessa – ha ricordato Ceccato – trae fondamento dalla presenza in Trentino delle tre minoranze linguistiche, ladina, mòchena e cimbra. La Provincia ha dunque aderito convintamente a questa iniziativa, per dare valore alla ricchezza linguistica in modo originale e giovane, avendo la scuola come protagonista e in collaborazione con le altre comunità linguistiche”. Un approccio condiviso dagli stessi giovani. “Il ladino è stare assieme, condividere, partecipare, è parte di noi” è il messaggio che proviene dagli studenti fassani che hanno partecipato al contest video nell’ambito di Ecca: “Grazie al progetto Ecca è stata data finalmente la parola a noi ragazzi”. Il progetto Ecca è stato avviato nell’autunno 2019 nell’ambito delle iniziative cofinanziate dall’NPLD-Network to Promote Linguistic Diversity, rete europea che opera nel campo della politica linguistica. Obiettivo della Rete – a cui partecipano ladini, mòcheni e cimbri quali rappresentanti della Provincia autonoma di Trento, componente a pieno titolo della rete – è rappresentare una voce a sostegno, a livello europeo, della promozione della diversità linguistica.

(foto dal sito www.ufficiostampa.provincia.tn.it/)