Home Notizie TRAGEDIA SULLA FERRATA DELLE AQUILE

TRAGEDIA SULLA FERRATA DELLE AQUILE

222

Un’altra tragedia, proprio nello stesso punto un cui un anno e mezzo fa un 33enne di Parma era morto. L’imbocco della ferrata delle Aquile, via che già di per sé richiede un certo impegno fisico e molta attenzione, rischia di essere la parte più insidiosa in quanto il terreno poco esposto al sole si ghiaccia facilmente e rischia di diventare uno scivolo fatale verso il sottostante canalone Battisti. Nella tarda mattinata di oggi un ragazzi di 25 anni, Aronne Bettoni, di Bozzolo in provincia di Mantova, è morto proprio nel tentativo di attraversare quel punto. Era in compagnia di due amici. Quella che doveva essere una giornata di emozioni e panorami meravigliosi si è trasformata però in un incubo: Aronne è scivolato dal sentiero facendo un volo di circa 400 metri, finendo lungo il sottostante canalone e scomparendo alla vista degli amici e delle altre persone che si trovavano in zona approfittando del fine settimana di cielo limpido, tra la vegetazione.
L’allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 è stato lanciato verso le 11.40.
Il soccorso alpino è intervenuto immediatamente con una squadra a bordo dell’elicottero, che sorvolando la zona ha immediatamente individuato l’escursionista.
Purtroppo per lui non c’era nulla da fare; il medico ne ha constatato il decesso sul posto.
L’elicottero ha poi portato in quota due operatori della stazione di Fai della Paganella per dare supporto nel recupero della salma.
I due compagni della vittimasono stati raggiunti dai soccorritori all’uscita della ferrata col fuoristrada e portati a valle in sicurezza.
Sotto choc la comunità di Bozzolo, dove il papà di Aronne, Gabriele, è consigliere comunale di maggioranza e tecnic informatico. Anche la mamma della vittima lavora in comune