Home Notizie CACCIA IN SORVOLO SULLE VALLE DI FIEMME: UNA FERITA CHE SI RIAPRE...

CACCIA IN SORVOLO SULLE VALLE DI FIEMME: UNA FERITA CHE SI RIAPRE DENUNCIA IL CONSIGLIERE DE GODENZ

82

Caccia militari in sorvolo a bassa quota sulla Val di Fiemme in questa mattinata. Boati, vetri che tremano, un gran spavento, ma soprattutto l’indignazione di chi vive in valle.
A denunciare il fatto, il consigliere provinciale Pietro De Godenz che ricorda come si tratti di una violazione delle regole sui voli militari banditi in valle, dopo che, nel 1998, un aereo militare aveva tranciato i cavi della funivia provocando una tragedia immane con 20 vittime.
Appresa la notizia, il presidente del Consiglio provinciale di Trento Walter Kaswalder che chiede spiegazioni in merito alla Nato: “il dolore patito dalla valle e dalle famiglie delle vittime merita di essere rispettato, senza eccezioni e senza date di scadenza” scrive in una nota la presidenza.