Home Notizie CARITAS ALTOATESINA CONTRO LA POVERTA’ ABITATIVA

CARITAS ALTOATESINA CONTRO LA POVERTA’ ABITATIVA

53

La Caritas altoatesina pone il problema dell’ alloggio al centro della sua campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “La povertà è più vicina di quanto pensi”, proponendo una giornata di attivismo delle parrocchie in occasione della Domenica della Carità.
“Secondo la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (articolo 25), ogni persona ha diritto ad avere un alloggio adeguato – osserva il direttore della Caritas Paolo Valente – ma per molti è difficile trovare una sistemazione dignitosa o accessibile. La povertà abitativa è un fenomeno in aumento e riguarda le persone più vulnerabili, con problemi di dipendenza, senza un lavoro, i genitori single, gli anziani o le persone con disabilità o con un passato di migrazione. In assenza di una sistemazione adeguata, sono minacciati anche molti altri diritti umani, come il diritto alla salute e alla vita, il diritto alla partecipazione e il diritto alla famiglia.
La Caritas lavora da anni per contrastare il fenomeno della povertà abitativa, gestendo 11 strutture per senzatetto e senza dimora in grado di ospitare circa 600 persone all’anno.
“Ma solo un letto e un pasto caldo non sono sufficienti. Tutti hanno bisogno di un luogo da chiamare ‘casa’. Per questo sosteniamo la necessità di un approccio diverso nel lavoro con i senzatetto, il cosiddetto ‘Housing First’, dove prima viene la casa, poi il resto”, dice Danilo Tucconi, responsabile dell’area “Abitare” della Caritas.