Home Notizie SPETTACOLO SULLA VIOLENZA DI GENERE, SIT IN DI PROTESTA FUORI DAL TEATRO...

SPETTACOLO SULLA VIOLENZA DI GENERE, SIT IN DI PROTESTA FUORI DAL TEATRO CONTRO “L’IPOCRISIA DELLA GIUNTA”

65

Ieri a Trento all’auditorium Santa Chiara doppia rappresentazione teatrale – la prima in mattinata per le scuole, la seconda in serata per tutta la cittadinanza – dello spettacolo “Love” contro la violenza sulle donne realizzato da Cofas e promosso dalla Provincia.

E dopo lo spettacolo serale è andata in scena, all’esterno, la protesta dei consiglieri provinciali Paolo Zanella di Futura e Sara Ferrari del Pd, insieme ad altre persone tra cui Andrea Grosselli segretario della Cgil e Shamar Drioghetti presidente di Arcigay e il collettivo Non una di meno, per contestare quella che definiscono l’ipocrisia della giunta provinciale.

“La violenza sulle donne – dicono – viene ricordata da questa giunta solo in occasione del 25 novembre, mentre sono stati cancellati i percorsi di educazione alla parità di genere, sono stati chiusi i corsi per gli uomini maltrattanti, e non è stato ancora attivato l’assegno di autodeterminazione per le donne maltrattate”.
I manifestanti hanno sottolineato l’assenza in sala dei rappresentanti dell’ esecutivo, sia del presidente Fugatti che dell’assessora Segnana. “Segno che per chi governa – sostengono gli autori del sit in – i temi della parità e della violenza di genere sono del tutto marginali”.