Home Notizie POLEMICA POLITICA SULL’ACQUISTO DI CASTEL VALER DA PARTE DELLA PROVINCIA

POLEMICA POLITICA SULL’ACQUISTO DI CASTEL VALER DA PARTE DELLA PROVINCIA

156

La Provincia di Trento si compra Castel Valer togliendolo a mani private.

La giunta provinciale ha dato il via libera all’acquisto dell’immobile che vale più di 15 milioni e mezzo di euro.
In cambio ai proprietari, discendenti del Conte Spaur, andranno 5 milioni di euro e la permuta di 5 immobilli: l’ex Villa Rosa di Pergine, l’hotel Panorama a Sardagna, l’ex scuola sci al Tonale, l’ex casello a San Michele all’Adige e l’ex Enpas a Trento.
Alle spese concorrono anche il Comune di ville d’Anaunia e la Comunità di valle.
“L’acquisto del Castello, immobile di innegabile pregio, è una decisione legittima e condivisibile, che porta valore aggiunto al patrimonio culturale della Provincia”, commenta il consigliere del Pd Luca Zeni, sorpreso però dalle modalità dell’acquisto, a cominciare dall’ipotesi di lasciare gli attuali proprietari a vivere nella struttura, anche dopo il trasferimento di proprietà e dagli immobili di grande valore ceduti a pacchetto che sul mercato, questa l’impressione, varrebbero più di 10 milioni.