Home Notizie QUARANTENA RIDOTTA, DOMANI DECIDE IL CTS

QUARANTENA RIDOTTA, DOMANI DECIDE IL CTS

210

Quarantena breve, il comitato tecnico scientifico è convocato per domani 29 dicembre.
In base all’andamento della curva epidemiologica, si pronuncerà sull’eventuale accorciamento dei tempi di quarantena per i vaccinati con dose booster (o terza dose) che si sono trovati a contatto con persone risultate positive.
Aperture su questo fronte arrivano anche dal Trentino.
Il direttore dell’Azienda Sanitaria Antonio Ferro, che è anche presidente della Società Italiana di Igiene è favorevole, per evitare di bloccare il paese.
Oggi le regole prevedono quarantena per i contatti della persona positiva di 10 giorni se non vaccinata e 7 giorni se vaccinata. “Però è chiaro – ragiona Ferro in una intervista rilasciata al Corriere del Trentino – che con l’aumento dei contagi sia inevitabile un approccio diverso di sanità pubblica, che permetta cioè ai contatti stretti di un positivo di fare delle attività, ovviamente con tutte le attenzioni del caso e purché, sia vaccinato e abbia la terza dose». Insomma, non certo un liberi tutti, anzi: «La persona dovrebbe poter recarsi al lavoro, ovviamente sempre con la mascherina, ma non certo organizzare cene o attività simili», conclude Ferro.