Home Notizie AUSTRIA, OBBLIGO VACCINALE IN FORSE, CANCELLIERE POSITIVO

AUSTRIA, OBBLIGO VACCINALE IN FORSE, CANCELLIERE POSITIVO

525

In Austria è in forse l’introduzione dell’obbligo di vaccino anti-Covid dal primo febbraio. La società Elga, che gestisce le tessere sanitarie in Austria, comunica che il registro vaccini non sarà pronto prima di aprile. Nella nota la società evidenza di non essere stata coinvolta nella stesura del testo di legge che prevede l’obbligatorietà del vaccino, che ha portato a diverse proteste nel paese. A causare problemi sarebbero soprattutto le eccezioni da prevedere nel registro nazionale. La Elga indica inoltre delle difficoltà per quanto riguarda i cittadini stranieri con domicilio in Austria ma senza numero di previdenza sociale. Intanto il cancelliere austriaco Karl Nehammer, vaccinato con 3 dosi, è risultato positivo al coronavirus. Il contagio sarebbe avvenuto tramite un componente del suo staff. L’esponente del partito popolare ha fatto sapere di non avere sintomi e di intendere proseguire il lavoro da casa in quarantena.