Home Notizie LA PROVINCIA PARTE CIVILE NEL PROCESSO “PERFIDO”, L’INDAGINE SU INFILTRAZIONI MAFIOSE NEL...

LA PROVINCIA PARTE CIVILE NEL PROCESSO “PERFIDO”, L’INDAGINE SU INFILTRAZIONI MAFIOSE NEL SETTORE DEL PORFIDO

72

La Provincia chiederà di essere parte civile nel processo per l’indagine “Perfido”, al via nei prossimi giorni, che ha evidenziato nel settore del porfido trentino l’anomala presenza di attività di corruzione dal 1986 in poi. 18 le persone che sono state arrestate perchè ritenute coinvolte in questa organizzazione di stampo mafioso.

Non vi è alcuna sottovalutazione dell’importanza di un settore economico e del mondo del lavoro ad esso collegato, come quello coinvolto nella delicata indagine sopra citata, né tanto meno dell’immagine della Provincia quale Ente che ha tutto l’interesse alla legalità delle azioni sul proprio territorio a tutela dei cittadini e del virtuoso sviluppo economico del Trentino.

La precisazione arriva dall’Avvocatura provinciale che informa anche di aver ricevuto da alcuni giorni il mandato dalla Giunta provinciale di predisporre gli atti necessari per la costituzione di parte civile, nei termini previsti dal codice di rito.