Home Notizie TONINA: “LA SENTENZA DI INCOSTITUZIONALITA’ DEI 10 ANNI DI RESIDENZA NON HA...

TONINA: “LA SENTENZA DI INCOSTITUZIONALITA’ DEI 10 ANNI DI RESIDENZA NON HA EFFETTI IN TRENTINO”

122

La pronuncia della Corte Costituzionale che ha dichiarato incostituzionale la richiesta dei 10 anni di residenza in Italia e due in Provincia di Trento per l’accesso all’assegno di natalità provinciale, di tre anni per l’assegno unico e di due anni per l’indipendenza finanziaria dei giovani, non ha effetti diretti sulla legislazione provinciale e dopo il deposito della sentenza si valuterà la portata. Lo ha detto il vicepresidente della Provincia, Mario Tonina, rispondendo, in Consiglio provinciale, ad una interrogazione di Giorgio Tonini (Pd).
Tonina ha anche ricordato che il reddito di cittadinanza richiede comunque la residenza di 10 anni.
“Il criterio di permanenza sul territorio e quello dei 10 anni sono palesemente irragionevoli, in particolare per prestazioni di sostegno a persone e famiglie in difficoltà”, la replica di Tonini.