Home Notizie RISCHIA DI SLITTARE LA PRIMA UDIENZA DEL PROCESSO PERFIDO, PER UN CASO...

RISCHIA DI SLITTARE LA PRIMA UDIENZA DEL PROCESSO PERFIDO, PER UN CASO POSITIVO TRA GLI INDAGATI

189

La prima udienza del processo per l’indagine “Perfido”, sulle possibili infiltrazioni della ‘ndrangheta nel settore del porfido Trentino, prevista per venerdì potrebbe slittare a un’altra data a causa della positività al Covid di uno dei 18 imputati.
Intanto i sindacati chiedono a Confindustria un ripensamento perché si costituisca parte civile nel processo.
“Nel contrasto all’illegalità non possono esserci mezze misure” dichiarano Cgil, Cisl e Uil del Trentino.
Oltre ai sindacati, anche la Provincia di Trento, associazioni antimafia e il Coordinamento Lavoro Porfido si sono costituiti parte civile.