Home Notizie CASO TENNI, IL GIP RINVIA LA DECISIONE

CASO TENNI, IL GIP RINVIA LA DECISIONE

266

Si è riservato il giudice per le indagini preliminari Mariateresa Dieni in merito all’archiviazione del processo al carabiniere che il 9 aprile ha ucciso Matteo Tenni con un colpo di arma da fuoco che voleva solo far arretrare l’uomo, armato di accetta, ma che avrebbe accidentalmente finito per ucciderlo.

Udienza molto lunga, durata oltre 3 ore, quella di oggi, con la rinnovata richiesta di archiviazione da parte del pm Del Tedesco.

La difesa della famiglia, rappresentata dall’avvocato Andrea De Bertolini, ha invece insistito perché si vada a processo. Contestata la perizia balistica della scientifica, secondo cui lo sparo che ha ucciso Matteo Tenni sarebbe stato in direzione del terreno. Cinque le perizie di esperti presentate a supporto.

Tenni, che con l’ascia si era avvicinato all’auto dei carabinieri sarebbe andato verso il lunotto posteriore e non verso i due uomini in divisa. Per l’avvocato, sapendo che Tenni aveva disturbi comportamentali, avrebbero dovuto tenersi a distanza e farlo sfogare.

Fuori dal tribunale di Rovereto, un presidio di solidarietà per la famiglia di Matteo Tenni, che proprio oggi avrebbe compiuto 45 anni.

La risposta del giudice è attesa nei prossimi giorni.