Home Notizie GIORNATA DELLA MEMORIA, KOMPATSCHER: “SCELLERATO CHI OGGI EQUIPARA

GIORNATA DELLA MEMORIA, KOMPATSCHER: “SCELLERATO CHI OGGI EQUIPARA

231

A Bolzano le cerimonie ufficiali per la giornata della Memoria si sono svolte al Muro dell’ex Lager di via Resia, al Cimitero Ebraico, a quello Maggiore e al Monumento alla Deportazione sui binari in via Pacinotti, dove sono state deposte corone in memoria dei deportati e in ricordo anche dei Sinti e degli omosessuali vittime dell’Olocausto.

Il Sindaco Caramaschi, nel suo intervento, ha sottolineato come il muro del lager di via Resia, rappresenta la coscienza critica della Città. “Un muro che porta dentro le sue crepe e nella coscienza collettiva, conseguenze pesanti”, queste le sue parole.

Per il Presidente della Provincia Arno Kompatscher: “Nel Giorno della Memoria ricordiamo come quei crimini siano stati il momento in cui l’umanità è andata persa. Ed è disgustoso e scellerato – ha aggiunto – che vi sia chi oggi paragona i crimini di allora, all’obbligo di osservare le leggi democraticamente decise per affrontare la pandemia”.