Home Notizie NUOVE SOSPENSIONI IN TRENTINO PER SANITARI NON VACCINATI

NUOVE SOSPENSIONI IN TRENTINO PER SANITARI NON VACCINATI

195

Sanitari non vaccinati ma guariti. A decine stanno chiedendo di essere reintegrati in servizio.
A Bolzano e Trento è diversa la posizione assunta dall’azienda sanitaria.
In Alto Adige gli operatori sanitari non vaccinati ma guariti dal Covid non possono rientrare al lavoro, perchè come ricorda Marco Cappello, direttore della ripartizione legale della ASL, vige l’obbligo di vaccino contro il Coronavirus, non di super green pass come per gli altri lavoratori.
Una disparità normativa sulla cui interpretazione la Asl di Bolzano ha già chiesto chiarimenti al Consiglio di Stato.

Diversa la situazione in provincia di Trento, dove ancora nessuna decisione è stata presa e si resta in attesa di ricevere chiarimenti in merito.
Nel frattempo in Trentino ci sono stati nuovi provvedimenti di sospensione, da parte dell’ordine dei medici, per 48 medici di libera professione e 5 sanitari dipendenti dell’azienda sanitaria locale che non si sono ancora vaccinati.