Home Notizie OMICIDIO DI AGITU, LA FAMIGLIA NON E’ SODDISFATTA DELLA CONDANNA

OMICIDIO DI AGITU, LA FAMIGLIA NON E’ SODDISFATTA DELLA CONDANNA

94

Omicio di Agitu Ideo Gudeta: la condanna a 20 anni di carcere dell’assassino dell’imprenditrice etiope non soddisfa la famiglia della vittima.
“L’omicida dovrebbe confrontarsi con le conseguenze delle sue azioni per il resto della vita. Sfortunatamente questa non è la legge di questo paese”. Sono parole di Bethelihem Gudeta, sorella della donna uccisa il 29 dicembre 2020 a
Frassilongo, intervenendo a nome della famiglia con un videomessaggio sulla sentenza di condanna di Suleiman
Adams, il 33enne ghanese reo confesso dell’omicidio.
Il giudice ha riconosciuto 15 anni e otto mesi per omicidio volontario e quattro anni e quattro mesi per violenza sessuale.
La sorella di Agitu, dicendosi comunque soddisfatta per il riconoscimento della colpevolezza di Adams, ha parlato
dell’attesa della sentenza da parte della famiglia della vittima, rilevando come, a suo avviso, “una giustizia tardiva
sia una giustizia negata”.