Home Notizie 150 POSTI PER I PROFUGHI UCRAINI IN TRENTINO, OGGI VERTICE AL COMMISSARIATO...

150 POSTI PER I PROFUGHI UCRAINI IN TRENTINO, OGGI VERTICE AL COMMISSARIATO DEL GOVERNO

178

Accoglienza dei profughi ucraini in Trentino: si terrà nel pomeriggio la seduta del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, al commissariato del Governo, per fare il punto sulla disponibilità
dei Comuni.

In provincia sono già disponibili 150 posti per accogliere i profughi ucraini in fuga dalla guerra ma possiamo fare molto di più, ha detto il rpesidente della provincia Maurizio Fugatti.
Porte aperte all’ostello di Rovereto – dove giovedì arriveranno 53 persone – all’ ostello di Trento e alla residenza San Vito dei Pergine. Qui sono stati messi a disposizione 60 posti. Al
momento, chi arriva viene sostanzialmente accolto come turista, dal momento che, ha spiegato il dirigente della Protezione civile, Raffaele De Col, si deciderà nelle prossime ore se attivare la richiesta di asilo oppure la protezione temporanea rilasciata in situazioni di conflitto o emergenza umanitaria.
A coordinare le operazioni è il Cinformi.
Da oggi intanto è attivo un punto di raccolta di aiuti umanitari per la popolazione ucraina anche a Pergine. Il punto è la sala Maier, in piazza Serra. Il Comune di Pergine sui social precisa che si cercano volontari per tenere aperto lo spazio nella fascia oraria 17-19.
Anche il comune di Borgo d’Anaunia in collaborazione con la Società Podistica Novella promuove una raccolta di beni di prima necessità per sostenere le popolazioni colpite dalla guerra. La raccolta viene effettuata dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 16.00 Al piano terra del Municipio.
In Alto Adige, Provincia di Bolzano, sindaci e protezione civile hanno deciso di istituire una task force per coordinare l’ accoglienza di profughi dall’ Ucraina.
Oggi intanto arriva il primo pullman in Alto Adige, le persone saranno ospitate in un albergo a San Lorenzo di Sebato messo a disposizione dal proprietario.