Home Notizie LAVORO: IN TRENTINO SI TORNA AD ASSUMERE

LAVORO: IN TRENTINO SI TORNA AD ASSUMERE

52

In Trentino aumentano le assunzioni. A fine 2021 si registra un + 1.108 occupati in provincia con un incremento pari al 26,4% rispetto al 2020. Un confronto tra i dati è ancora più incoraggiante se si guarda al mese di dicembre del 2021 e del 2020: +270,5 % l’aumento registrato, con 16 mila nuovi posti di lavoro.
Va ricordato però che il 2020 era stato l’anno del lockdown e che la maggior parte delle attività -impianti sciistici in primis – erano del tutto o quasi sospese, a differenza di quanto avvenuto nell’ inverno 2021, grazie alla protezione data dai vaccini.
Buono anche il dato che vede la domanda di lavoro in crescita anche se solo dello 0.7% rispetto al 2019, ultimo anno free covid, con un incremento di 1.108 occupati.
Il picco di assunzioni è stato registrato nel settore dei pubblici esercizi.
Rispetto al 2020, le assunzioni delle imprese trentine nel 2021 crescono di 33.938 unità e del +26,4% (da 128.328 a 162.266). La domanda di lavoro delle imprese, a parte un leggero calo in agricoltura, cresce a doppia cifra decimale sia nel secondario sia nel terzo settore.
“Una crescita in parte attesa – sottolinea l’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli – soprattutto in alcuni settori, in seguito al progressivo venir meno delle limitazioni dovute alla pandemia, grazie alla diffusione dei vaccini. Sono segnali importanti, che ora dobbiamo impegnarci a consolidare, anche al netto delle nuove tensioni che purtroppo vediamo emergere nel panorama internazionale”.