Home Notizie RIFUGIATI UCRAINI, 180 IN TRENTINO. IL SANTA CHIARA METTE A DISPOSIZIONE 4...

RIFUGIATI UCRAINI, 180 IN TRENTINO. IL SANTA CHIARA METTE A DISPOSIZIONE 4 POSTI PER I BAMBINI

108

E’ stata una notte di paura quella appena passata perchè le bombe russe hanno colpito e incendiato la più grante centrale nucleare europea che si trova

Due ore di combattimenti – durante le quali si è temuto un disastro molto più grave di quello di Chernobyl – poi il portavoce della centrale ha fatto sapere che alla fine i vigili del fuoco hanno spento l’incendio e ripristinato la sicurezza dell’impianto.

Sul fronte dell’accoglienza sono 180 i profughi ucraini – donne e bambini – in fuga dalla guerra arrivati in questi giorni in Trentino.

Ieri sera sono arrivate 32 persone e altre 12 sono state sistemate all’Ostello della Gioventù di Trento. Altre 5 persone sono state inserite nei giorni scorsi nel progetto di accoglienza. Fra le 13 persone arrivate invece il prmo marzo, alcune sono ripartite verso altre destinazioni, altre sono state accolte da amici o parenti; anche altre 120 persone hanno trovato sistemazione da familiari o conoscenti, dopo essersi presentate agli sportelli del Cinformi per chiedere di regolarizzare il loro soggiorno.
La regia dell’organizzazione è affidata al Cinformi.

Come detto, stanno arrivando soprattutto bambini. E l’ospedale Santa Chiara ha messo a disposizione due posti letto in neonatologia e altrettanti in pediatria.

Sabato a Rovereto in Largo Vittime delle Foibe alle 17 ci sarà un presidio Per la Pace e il Disarmo, in Ucraina e nel mondo.