Home Notizie CARO CARBURANTE: TOGLIERE LE ACCISE POSSIBILE SOLUZIONE PER BAUMGARTNER

CARO CARBURANTE: TOGLIERE LE ACCISE POSSIBILE SOLUZIONE PER BAUMGARTNER

334

I prezzi alle stelle del carburante bloccano il settore dell’autotrasporto in regione.
Il pieno per un mezzo pesante è aumentato di circa 700 – 800 euro.
Al momento sono in affanno in soprattutto i padroncini, ma con il passare delle settimane c’è il rischio che si fermino i camion anche delle grandi aziende con la diretta conseguenza del blocco della catena logistica a livello nazionale.
Thomas Baumgartner, presidente dell’associazione nazionale imprese trasporti automobilistici (Anita) e a.d. di Fercam propone una soluzione per far rifiatare il comparto: “Le due province di Trento e Bolzano devono rinunciare a parte degli introiti derivanti da tasse e accise di vario tipo sulla benzina. Circa 180 milioni all’anno per l’Alto Adige e cifra pressochè uguale per il Trentino”.
In questa fase di emergenza – continua Baumgartner – parte di quei soldi devono restare direttamente nelle tasche di imprese e consumatori.
Alla lunga la benzina sopra i 2 euro al litro potrebbe restringere anche i flussi di traffico sull’ autostrada, anche se da Autobrennero dicono di non aver ancora notato segnali in tal senso.

E intanto l’inflazione continua a crescere.